IMG-20180805-WA0000.jpg

CLASSICHE SU ROCCIA

ARRAMPICATA

La roccia nella sua essenza racconta storie remote di epoche antiche e all’osservatore attento lascia trapelare un passato denso di avvenimenti e combinazioni che ci conducono ai giorni attuali. Poterla toccare, stringere, creare gli equilibri del corpo umano nell’entusiasmante gioco con la gravità è fonte di piacere prezioso e vitalizzante.

 
 

GRUPPO DELL'ADAMELLO

PUNTA CASTELLACCIO 
-SPIGOLO NW-

Bella e interessante salita che offre una vista unica sull'abitato di Ponte di Legno e sul Ghiacciaio del Pisgana.

  • Lungezza: circa 450 mt

  • Difficoltà: max IV+ (1 tratto)

CORNO DI LAGOSCURO
-SPIGOLO FAUSTINELLI-

Sicuramente la CLASSICISSIMA della zona. Offre un'arrampicata varia su diedri, spigoli e placche. Per il rientro si percorre il famoso "Sentiero dei Fioiri".

  • Primi Salitori:  Faustinelli G., Castelli, Reina, 1937

  • Lungezza: circa 350 mt

  • Difficoltà: max IV+/V

MONTE AVIOLO
-SPIGOLO DELLE CAPRE-

Altra Classica del Gruppo. Arrampicata varia e divertente su un bel granito dell'Adamello.

  • Primi Salitori:   S. Giacomelli, G. Passeri, D. Solini, 1978

  • Lungezza: circa 500 mt

  • Difficoltà: max IV+/V

MONTE AVIOLO
-CRESTA SE-

Grandiosa e lunga cresta che dal Passo Galinera conduce direttamente sulla vetta dell'Aviolo. 

Richiede un ottimo allenamento e resistenza fisica.

  • Lungezza: circa 1500 mt

  • Difficoltà: max IV+ (1 tratto)

 

DOLOMITI

-BRENTA-
CORNA ROSSA
-VIA DETASSIS-

La Via sale per lo spigolo sudest del secondo torrione della Corna Rossa, denominato Torrione SAT. Una classica che offre un'arrampicata varia e divertente sempre in esposizione e baciata dal sole.

  • Primi Salitori: Bruno e Nella Detassis, 1942

  • Lungezza: 300 mt

  • Difficoltà: IV+/V

-BRENTA-
CORNA ROSSA
-VIA DETASSIS-VIDI-

La Via sale per lo spigolo sudest del Primo torrione della Corna Rossa. Arrampicata varia e divertente sempre su roccia ottima e in costante esposizione. 

  • Primi Salitori: B. Detassis e N. Vidi, 1946

  • Lungezza: 300 mt

  • Difficoltà: IV+/V

-BRENTA-
CAMPANILE BASSO
-VIA NORMALE-

Il Campanile Basso è una magnifica guglia dolomitica che sale verticale verso il cielo tra il Campanile Alto e la Brenta Alta nella catena degli Sfulmini. L'ultima delle Dolomiti di Brenta a esser stata conquistata, ha visto molti dei più forti alpinisti del passato ingaggiarsi per cercare una linea di salita possibile. Una via che ancora oggi regala emozioni indimenticabili su una montagna simbolo dell'alpinismo.

  • Primi Salitori:  O. Ampferer e K. Berger, 1899

  • Lunghezza: 450 mt

  • Difficoltà: max IV+

-BRENTA-
CAMPANILE BASSO
-VIA FEHRMANN-

La via percorre quasi interamente l'enorme dietro formato tra la parete Ovest e lo Spallone del Campanile. Verticale, esposta e con difficoltà continue, offre un'arrampicata esntusiasmante e di soddisfazione. Un'ambiente unico su una delle montagne simbolo dell'alpinismo, la via termina sullo Spallone, in prossimità della famosa cengia denominata "Stradone Provinciale".

  • Primi Salitori:  R. Fehrmann e O. Perry Smith, 1908

  • Lunghezza: 450 mt

  • Difficoltà: IV+/V continue

 

CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

  • Facebook
  • Instagram
 

Si va in montagna per essere liberi, per scuotersi dalle spalle tutte le catene che la convivenza sociale impone, per non inciampare ogni due passi in imposizioni e proibizioni. Si va in montagna anche per sottrarsi a norme ammuffite, per sbizzarrirsi una buona volta e immagazzinare nuove energie.

Tita Piaz

 

Ponte di Legno BS, Italia

inmountainguidesgmail.com

  • Facebook
  • Instagram

©2019 by Ivan Baldi